lemiegite
:
  home   /  data per data   /  i monti   /  gli anni '60  /   le traversate   /   lo sci    

HOME PAGEGite Vallone di Valmasca

www.escursioniliguria.it

7 agosto 2020 Rifugio Valmasca e Colletto di Charnassere dal Gias del Basto sopra Casterino (Stefano, Chiara)
11 luglio 2009 Anello Valmasca - Fontanalba dal Gias del Basto sopra Casterino (Stefano, Chiara)  

7 agosto 2010

Rifugio Valmasca e Colletto di Charnassere dal Gias del Basto (Casterino)

Stefano e Chiara

Bella escursione nell’alta valle Roia.
Siamo partiti dal Gias del Basto sopra Casterino alle 8.30 in una splendida giornata con cielo terso. Alla partenza il termometro della macchina segnava 5 °C!
Siamo saliti lungo il vallone di Valmasca fino al bellissimo Lago Verde, sulla cui sponda si trova il Rifugio Valmasca.
Notata per l’ennesima volta la maestria, la cura e la perfezione con cui il Regio Esercito tracciava le strade e le mulattiere (fino al 1947 la Valmasca era italiana).
Al rifugio Chiara si è fermata.
Io ho proseguito in “missione esplorativa” risalendo la bastionata che domina la sponda occidentale del Lago Verde.
Non conoscendo il posto e non avendo molto tempo a disposizione non avevo una meta precisa.
Con una bella salita prima su sfasciumi e poi per divertenti roccette, sono comunque arrivato al Lago Gelato.
Bellissima vista sui sottostanti tre laghi (Verde, Nero e Basto) disposti su tre livelli come una scala protesa verso la Bassa di Valmasca.
Dal Lago Gelato era forte la tentazione di salire sulla Lusiera. Non volendo però “abbandonare” Chiara al rifugio per troppo tempo, ho puntato verso l’angolo nord-ovest della conca, dove il crinale appariva più basso e vicino.
Risalendo ad intuito prima un mare di detriti e poi un semplice canalino roccioso, con mia grande sorpresa mi sono ritrovato su una traccia che scendeva da un colletto poco pronunciato e che si dirigeva verso il laghetto di Lusiera. Due escursionisti in discesa mi dicevano il nome: Colletto di Charnassere.
Questo passo, intagliato nella roccia a 2727 mt. di quota, mette in comunicazione la Valmasca con il vallone dell’Agnel.
Da qui si ha una bella vista sul sottostante Lago dell’Agnel e, di infilata attraverso il Passo dell’Agnel, anche sul Monviso (il Passo dell’Agnel separa il Vallone dell’Agnel dal Vallone di Moncolombo che scende a San Giacomo di Entracque).
Sarebbe stato interessante scendere al Lago dell’Agnel e tornare al Gias del Basto per il Vallone dell’Agnel: comunque ero già soddisfatto così.
Con una veloce discesa ho raggiunto Chiara al rifugio dove abbiamo mangiato.
Poi tranquillo ritorno al Gias del Basto: alle 15.30 eravamo dalla macchina.


11 luglio 2009

ANELLO VALMASCA - VALLONE DI FONTANALBA dal Gias del Basto

Stefano, Chiara

Partiti alle 8,45 dal Gias del Basto sopra Casterino. Salita lungo la Valmasca fino ai laghi Verde, Nero e Basto. Salita fino alla Bassa di Fontanalba (h. 13). Discesa lungo il vallone di Fontanalba passando per il rifugio Fontanalba. Ritorno all'auto alle 17. 


 

lemiegite :   home   /  data per data   /  i monti   /  gli anni '60  /   le traversate   /   lo sci